Lavori pubblici in Via Campanella (2015-16). Sviluppi della vicenda giudiziaria

«Finanziati dalla comunità europea con oltre tre milioni di euro di fondi, gli interventi prevedevano l’abbattimento delle barriere architettoniche lungo la storica strada di Massa Lubrense. Il giudizio si sta celebrando con il rito ordinario. […]. Le ipotesi di cui a vario titolo devono rispondere gli imputati sono truffa e falso. Secondo le ricostruzioni della Procura di Torre Annunziata, una parte del materiale di risulta prodotto durante i lavori non fu smaltita con regolare conferimento in discarica. E tutto ciò a dispetto dei costi sostenuti per lo smaltimento garantito da fondi pubblici. Come si snodava il presunto meccanismo illecito? Secondo le accuse, c’erano false rendicontazioni» (tratto da [S. Dare], Punta Campanella, Passarelli imputati: il giallo della presunta truffa sui rifiuti, “Metropolis” (ediz. Sud), a. XXVI – n. 303, 5 nov. 2019, p. 10).

Sull’argomento vd. pure Processo truffa a Punta Campanella, oggi la prima udienza (4 nov. 2019).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...