Punta della Campanella: a proposito di “Approcci interpretativi e metodiche di intervento”

Nei giorni 5-6 dicembre 2016, presso il Centro congressi dell’Università di Napoli Federico II, si è parlato sopra “La Baia di Napoli. Strategie integrate per la conservazione e la fruizione del paesaggio culturale”. Riguardo allo specifico tema Interpretazione/Comunicazione e fruizione del paesaggio culturale, assegnato alle cure dei proff. Aldo Castellano e Andrea Pane, i dott. Giovanni Gugg e Lia Romano sono intervenuti, rispettivamente, con La piramide delle sirene: polisemia paesaggistica della finis terrae sorrentina, tra monte San Costanzo e Punta della Campanella e Il promontorio di Punta Campanella nella Penisola Sorrentina: un palinsesto paesaggistico e architettonico da tutelare.

I testi di queste due interessanti relazioni sono stati recentemente pubblicati (Ottobre 2017) nel II volume degli Atti del summenzionato Convegno internazionale: ci piace segnalarlo a chi ha seguito e segue con ragionato dispiacere gli ultimi scempi paesaggistici occorsi nel territorio di Massa Lubrense – ivi compresa Punta della Campanella.

Di seguito il riferimento completo della segnalazione bibliografica:

G. Gugg, ‘La piramide delle sirene: polisemia paesaggistica della finis terrae sorrentina, tra monte San Costanzo e punta della Campanella’, in La Baia di Napoli. Strategie integrate per la conservazione e la fruizione del paesaggio culturale, Atti del Convegno internazionale (Napoli, Centro Congressi dell’Università di Napoli Federico II, 5-6 dicembre 2016) a cura di A. Aveta, B.G. Marino e R. Amore, Napoli 2017, vol. II, sez. II (‘Elementi del paesaggio culturale. Approcci interpretativi e metodiche di intervento’), pp. 245-250.

L. Romano, ‘Il promontorio di Punta Campanella nella Penisola Sorrentina: un palinsesto paesaggistico e architettonico da tutelare’, ibidem, pp. 251 ss.

 

Centro Congressi dell’Università di Napoli “Federico II”, 6 dicembre 2016: diapositiva tratta dall’intervento della dott.ssa Lia Romano (foto di G. Adinolfi)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...