16 febbraio 1973

«La sera del 16 febbraio 1973, verso le ore 21, dalla cima del Monte S. Costanzo, a quota 450 mt., si staccarono enormi massi calcarei non compatti, che, precipitando a valle in direzione Mitigliano sui sottostanti terreni, ne provocarono il cedimento.

In pochi secondi vennero investite e travolte le due modeste casette delle famiglie Gargiulo ed Amitrano, i cui componenti furono sorpresi nel sonno.

A nulla valsero i tempestivi soccorsi con lo spiegamento di ingenti forze.

Non vi fu scampo: dieci vittime».


Opuscolo commemorativo (1987)
Opuscolo commemorativo (1987) (ex. bibliotheca Solvitur Ambulando)

Il ricordo anepigrafo di G. De Simone si legge nell’opuscolo commemorativo impresso in Massa Lubrense, a cura dell’Amministrazione Comunale, il 31 ottobre 1987.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...